Mutui INPDAP

Apr
4

Novità sulle Condizioni dei Mutui INPDAP per il 2012

Tramite alcune determinazioni, l’Inpdap, ovvero l’ Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica, ha eseguito alcuni cambiamenti per quanto concerne il regolamento per l’erogazione di prestiti e mutui, offerti per tutti coloro che sono iscritti (lavoratori attivi a tempo indeterminato e/o pensionati), alla gestione delle prestazioni sociali e creditizie, per un lasso di tempo non inferiore ai tre anni.

Tutti i mutui Inpdap erogati nel 2012, vengono concessi solamente per acquistare la prima casa, con un importo massimo non superiore ai 300.000 euro e una durata massima che può variare dai 10 ai 30 anni. Una delle caratteristiche più vantaggiose riguarda i tassi: infatti, i mutui Inpdap, sono offerti con tassi agevolati, tutto questo grazie a un Fondo Credito nato appositamente.continua

Apr
14

Mutuo INPDAP 2012 per Dipendenti

Per l’anno 2010 i Mutui Inpdap hanno subito delle leggere differenze per i dipendenti pubblici e statali con l’inclusione di nuove modalità e convenzioni per richiedere il mutuo inpdap nell’anno corrente. Tra le principali differenze i prestiti ipotecari per dipendenti con durata che va dai 10 ai 30 anni hanno la possibilità di essere richiesti per acquistare la prima casa o ristrutturare la propria abitazione.

Il tasso fisso applicato alle rate dei mutui inpdap sono del 3,90% per tutta la durata del mutuo, mentre il tasso variabile per il primo anno è del 3,50% e a partire dalla terza rata il tasso variabile prende i parametri di calcolo del tasso euribor a 6 mesi, con una maggiorazione di 100 punti dopo la rilevazione dell’erogazione del mese precedente.continua

Mar
19

Rate INPDAP per Prestiti e Mutui

Il pagamento delle rate di un prestito inpdap può essere pluriennale, con il versamento degli interessi a cadenza quinquennale fino a dieci anni. Il prestito inpdap è riservato ai soli dipendenti pubblici e statali che hanno bisogno di soldi liquidi per effetturare operazioni finanziarie a lungo termine.

Come avviene il versamento delle rate? Attraverso la cessione del quinto dello stipendio per tutta la durata del prestito quindi si è tutelati da un parte visto che l’ammontare della rata INPDAP è relazionata all’importo dello stipendio percepito. Lo stesso vale quando si effettua la richiesta del mutuo INPDAP: interessi a tasso fisso in base alla durata del mutuo o del finanziamento statale ottenuto.continua

Mar
13

Prestiti a Dipendenti INPDAP

L’istituzione nazionale per la previdenza pubblica INPDAP offre prestiti a dipendenti in base alla propria disponibilità di bilancio a condizioni agevolate. Non sempre è possibile ricevere prestiti INPDAP in quanto i fondi nazionali possono non coprire l’intera domanda, dunque l’istituto può distribuire i piccoli prestiti a scaglioni secondo modalità ben precise.

Per ricevere il prestito è necessario essere iscritti all’INPDAP: i lavoratori dipendenti, statali, pubblici e pensionati hanno la possibilità di farne parte; nel caso in cui non rientrino nelle graduatorie, è possibile richiedere un finanziamento rapido e ottenere soldi liquidi in breve tempo senza fornire spiegazioni.continua