Agevolazioni Finanziamenti

Apr
19

Nuove Imprese, ecco i Finanziamenti a Fondo Perduto

Gli imprenditori, sia piccoli che grandi sono in grande crisi, soprattutto per le molte tasse da pagare. Per avviare una nuova impresa, si ha bisogno di denaro e di finanziamenti. Ora però, i giovani possono aprire una società semplificata srl, senza alcuna spesa di notaio e con soltanto un euro. Certo, questa nuova norma ha causato inevitabilmente delle discussioni, anche se a dirla tutta si preferisce discutere di altro. Bene, una Srl è una società a responsabilità limitata, ovvero senza che i debiti della società vengano addossati sui soci che l’hanno creata.

Per tutto questo, dobbiamo rendere omaggio al governo Monti, con il quale il giovane imprenditore può avviare un’impresa senza aver l’obbligo di versare la garanzia minima, ovvero 10.000 euro. Questo serve per fornire alle persone meno ricche, la possibilità di diventare imprenditori, grazie al microcredito o ad altre forme. Attenzione però, perché come in tutte le cose, bisogna guardare in faccia la realtà: c’è bisogno di un capitale anche per comprare i beni necessari per l’apertura della propria azienda, ovvero affitti, licenze, bolli e molto altro ancora.continua

Gen
27

Aiuti, Finanziamenti e Agevolazioni ai Giovani con la Carta!

Molte istituzioni locali, quali comuni, province, regioni hanno aderito all’Accordo per istituire la Carta Giovani che consente di ottenere numerose agevolazioni per il settore giovanile. Infatti chi aderisce alla Carta giovani si troverà a beneficiare di sconti presso agenzie di viaggio, alberghi e ostelli, banche, centri commerciali, cinema, discoteche, festival,  librerie, musei, palestre, rassegne,  scuole di lingua, scuole guida, scuole professionali e non, teatri.

La Carta Giovani è valida e riconosciuta in altri 40 paesi, ma in Italia la prima regione che ha aderito all’Accordo è il Lazio. I requisiti previsti dalla Regione Lazio per poter ottenere la tessera è di possedere un’età tra i 14 e i 29 anni nonché avere la residenza od il domicilio nella regione; sarà sufficiente recarsi presso il comune di residenza o allo sportello Informagiovani e compilare il modulo che consente di ottenere la tessera.continua

Ott
13

Agevolazioni Fiscali e Detrazioni Spese

La materia delle agevolazioni fiscali comprende una varietà di sconti fiscali previsti dal nostro ordinamento, in primo luogo, tributario: innanzitutto esistono degli abbuoni fiscali già al momento in cui percepiamo il reddito. Infatti il decreto Irpef stabilisce che sia il lavoratore dipendente che quello autonomo che coloro che percepiscono redditi da pensione hanno diritto ad una detrazione fiscale, legata all’ammontare a al tipo di compenso, dal reddito appunto che percepiscono.

Ancora il percettore beneficia di detrazioni se ha a suo carico coniuge e che non possiedono un reddito. Sempre in materia di Irpef altre detrazioni sono applicate quando si sostengono spese per farmaci, per cure mediche e per l’assistenza sanitaria; qui si ha diritto al 19% di quanto si è speso su somme che superano 129,11 euro. Importanti sono anche i benefici fiscali per l’acquisto della prima casa. In questo caso è necessario che il bene immobile sia non di lusso secondo i dettami del ministero delle finanze; che sia ubicato nel Comune dove l’acquirente ha la propria residenza o comunque che intende stabilirla entro 18 mesi dall’acquisto, oppure nel Comune in cui l’acquirente svolge la propria attività.continua

Ott
11

Finanziamenti a Imprese e Agevolazioni Europee

Iniziare una nuova attività imprenditoriale o continuare a svolgere in maniera produttiva quella già esistente richiede delle risorse economiche continue. Proprio per aiutare e far crescere e sviluppare il tessuto economico rappresentato dall’imprenditoria vengono continuamente previsti ed erogati numerosi tipi di finanziamenti a favore delle imprese. Le agevolazioni concesse in questo campo sono veramente ad ampio spettro abbracciando tutte le dimensioni di impresa: micro, piccola, media.

E’ considerata impresa di piccole dimensioni l’azienda con meno di 50 dipendenti, un fatturato minore o pari a 10 milioni di euro ed un totale di bilancio sempre di 10 milioni; è considerata micro l’impresa con meno di 10 dipendenti, un fatturato inferiore o pari a 2 milioni di euro ed un totale di bilancio annuale sempre di 2 milioni; rientra tra le imprese di media dimensione quella che con un numero inferiore a 250 dipendenti, un fatturato annuale minore o pari a 50 milioni di euro e un totale di bilancio non superiore a 43 milioni di euro.Quelle con limiti superori a questi sono considerate di grandi dimensioni.continua

Set
27

Finanziamenti a Fondo Perduto per Imprese

A differenza di altri tipi di prestiti il finanziamento a fondo perduto gode di una particolare caratteristica molto accattivante: il denaro ricevuto non deve essere restituito così come non è previsto restituire alcun tipo di saggio di interesse. Tale tipo di agevolazione risulta quindi particolarmente ambito dalla popolazione, e per questo, di contro, viene effettuata una rigida selezione dei soggetti ammessi a beneficiarne.

I finanziamenti a fondo perduto vengono concessi da enti pubblici a carattere nazionale, regionale o comunitario (Europeo) che erogano tali prestiti istituendo un bando apposito in cui vengono indicati i vari requisiti richiesti per poter concorrere alla selezione. Di norma possono beneficiare del finanziamento in parola coloro che intendono avviare una attività imprenditoriale oppure per imprese già esistenti di cui il titolare voglia avviare un consolidamento.continua

Gen
14

Agevolazioni per Finanziamenti

Quante coppie oggi, giovani che siano, cercano un finanziamento agevolato per l’acquisto della prima casa o di spese straordinarie per la ristrutturazione edile? Sono ormai in un numero elevato e se non si sceglie il giusto finanziamento per le proprie esigenze, e presso la giusta banca, si rischia di non trovare l’offerta così conveniente come ce la aspettavamo.

Il problema delle coppie in cerca del finanziamento agevolato, è dovuto al fatto che in Italia oggi è difficile trovare lavoro e quando lo si trova lo stipendio mensile non è dei migliori: basta pensare che una coppia di dipendenti cge lavorano in fabbrica, percepiscono mensilmente una somma che si aggira sui 1800 euro (nel caso in cui il salario di entrambi i dipendenti sia di 900 euro al mese).continua