Mutui Online

Per coloro che richiedono a prestito una somma di denaro acquista importanza programmare ogni variabile per poter ottenere un buon finanziamento a condizioni il più possibile vantaggiose. Infatti la somma che riceviamo in prestito va restituita per intero anche se il suo rimborso viene dilungato nel tempo: il mutuante ed il mutuatario, le due parti del contratto di mutuo, si accordano attraverso il piano di ammortamento che stabilisce oltre la durata del mutuo, gli interessi, la periodicità della rata, anche l’importo della rata stessa.

La rata è composta da una parte di capitale (quota capitale) e da una parte di quota di interessi. Nel restituire il debito è utile sapere che le prime rate vanno a rimborsare per la maggior parte la quota interessi, che via via decresce col pagamento delle rate. Con il calcolo delle rate è quindi possibile prevedere l’ammontare mensile di restituzione del debito. Il calcolo darà risultati diversi a seconda che si opti per un tasso fisso o variabile, con tutte le loro varianti.

Applicare i Tassi nel Calcolo del Mutuo

La scelta del tasso fisso consente di versare con la stessa periodicità lo stesso importo di rata, che quindi sarà costante per tutta la durata del prestito; esso viene calcolato in base all’eurirs, ossia l’indice di riferimento del periodo che è pari alla media che gli istituti fanno pagare per il prezzo del denaro, maggiorato dello spread, che è una componente determinata però dalla singola banca e che rappresenta il suo ricavo o margine per prestare quella data somma. Ricorrere ad un tasso variabile significa avere delle continue variazioni dell’importo della rata a seconda della modificazione in aumento o diminuzione dell’indice che viene preso a riferimento ossia l’euribor che rappresenta il tasso medio con cui avvengono le transazioni finanziarie in moneta europea tra le grandi banche.

Anche nel tasso variabile occorre sommare all’euribor lo spread. Alcuni istituti di credito offrono anche il tasso misto con il quale è possibile modificare il proprio tipo di tasso nel corso del mutuo: per esempio si può iniziare applicando un tasso fisso e dopo alcuni anni cambiare per passare al tasso variabile, secondo l’andamento del costo del denaro e dei tassi applicati. Altre informazioni utili per effettuare il calcolo sono: l’ammontare del mutuo; la periodicità della rata; la durata del mutuo.

Il mutuo può essere chiesto fino all’80 per cento del prezzo del bene che si intende acquisire anche se a fronte di prestazioni di garanzie aggiuntive alcuni istituti finanziari concedono il 100% della somma necessaria. Per quanto durata il tipo di rate, si può scegliere una cadenza mensile, trimestrale, semestrale od annuale. Naturalmente ad una durata del mutuo lunga corrisponde un minor importo di rata da sborsare; però è anche vero che più gli anni di durata del mutuo si allungano aumenta anche il totale degli interessi che deve essere pagato. Perciò, avendone le capacità, è opportuno non stipulare mutui a lunghissima durata anche a fronte di un esborso mensile piuttosto esoso.

  • Tasso Fisso VariabileTasso del Mutuo Fisso e Variabile Richiedere un mutuo comporta anche una spesa mensile che può essere di un certo rilievo se il mutuo che si è richiesto alla banca è di una somma consistente. Firmando il contratto di prestito si accettano le condizioni di risarcimento del prestito in rate mensili con un certo tasso di interesse con una percentuale variabile. Esistono […]
  • Preventivo Mutuo CasaPreventivo del Mutuo On Line per la Casa Nell’imminenza della decisione di voler accedere ad un mutuo per effettuare un acquisto importante, come può essere quello della casa di abitazione o la sua ristrutturazione, si rende necessario richiedere dei preventivi a vari istituti di credito per conoscere le offerte che il mercato finanziario offre. Il contratto di mutuo viene […]
  • Interesse MutuoInteressi del Mutuo Fisso e Variabile. Quale Scegliere? Per effetto dell’accensione di un mutuo da parte di qualsiasi soggetto, il ricevente è tenuto alla restituzione del capitale ricevuto ma anche di un altro importo che corrisponde agli interessi. Infatti il contratto di mutuo è definito come quel contratto per il quale una parte, il mutuante, corrisponde una somma di denaro ad […]
aaaaa
aaaaa
3.5 / 5 stars
Articoli In Evidenza
Mutui Online