Tassi Interesse

Ott
14

Calcolo del Tasso di Interesse. Come?

Il saggio o tasso di interesse costituisce un elemento che indica la misura di quanto costa contrarre un prestito ovvero il guadagno che spetta a chi eroga un finanziamento. Il tasso è sempre rappresentato da una misura percentuale che verrà applicata per un periodo di tempo fissato dalle parti contraenti ed è rappresentativo del costo del denaro ovvero di quanto occorre sborsare o si riceve in più oltre la parte definita capitale.

Nel caso del credito al consumo, molto usato negli ultimi anni per poter soddisfare le esigenze dei singoli cittadini o delle famiglie, il debitore, infatti, dovrà restituire una somma superiore a quella ricevuta e l’interesse è dato da tale differenza. Di norma il calcolo dell’interesse è dato dalla formula: capitale x giorni x tasso / 36500.continua

Mag
17

Andamento Tasso di Interesse BCE nel 2011

Dal momento dell’istituzione dell’area Euro, avvenuta nel 1999, la Banca centrale europea (BCE) ha assunto il compito di dirigere la politica monetaria per tale area: essa nasce dai poteri che gli sono stati attribuiti dalle 11 banche nazionali di altrettanti stati membri. Le funzioni che essa è tenuta a svolgere sono stabilite dal Trattato Ce. Il suo compito principale consiste nel garantire il potere d’acquisto, al fine di operare un continuo mantenimento della stabilità dei prezzi nell’area dell’euro, comprendente i paesi dell’Unione europea che hanno adottato la moneta unica legale. Per questo motivo  lavora per mantenere ad una percentuale inferiore al 2 per cento annuo il tasso di inflazione.continua

Apr
12

Andamento del Tasso Variabile Euribor 3 e 6 Mesi

Il tasso variabile Euribor preso come riferimento è espresso in punti percentuali e rappresenta l’andamento del mercato fino a quel momento. L’Euribor è l’indice di riferimento per indicare il costo del denaro la cui quotazione avviene tutti i giorni feriali con esclusione del sabato; la sua rilevazione viene applicata dalle banche per erogare i mutui a tasso variabile.

Il tasso Euribor si differenzia in base alla durata del mutuo, le cui rilevazioni avvengono ogni settimana, ogni 3 mesi o 6 mesi, oltre che a base 360 o 365 giorni. Queste date mostrano le durate dei depositi del denaro: nel caso della quotazione dell’Euribor a 3 o 6 mesi sta a significare che il prestito personale è avvenuto con 3 o 6 mesi di scadenza.continua

Feb
17

Tassi Agevolati per Mutui e Prestiti

Come ottenere un trattamento particolare nei prestiti e mutui con un tasso agevolato? La domanda deve essere presentata agli istituti di credito che offrono agevolazioni sui servizi finanziari al fine di rendere l’erogazione del mutuo quanto più semplice possibile da parte del mutuatario. La somma richiesta verrà prestata con una percentuale di interesse vantaggioso al fine di rendere quanto più semplice la restituzione del mutuo a piccole rate.

Le agevolazioni del mutuo sono frequenti e semplici da richiedere nel caso in cui il mutuatario si trovi in una situazione economica svantaggiosa e con un lavoro precario. In questo caso il tasso del mutuo applicato sarà sottoposto ad una tassazione agevolata con l’aiuto dello stato italiano e dalle banche creditizie.continua

Gen
14

Il Tasso di Interesse Fisso e Variabile

E’ importante trovare una agevolazione al mutuo per il proprio progetto soprattutto quando si confrontano i tassi di interesse delle varie offerte delle banche di credito. I Tassi di interesse sono in genere a tasso fisso o a tasso variabile e la differenza stà nel fatto che il tasso fisso è uguale per tutta la durata del mutuo mentre quello variabile varia appunto in base ai tassi di interesse imposti da chi di competenza.

Non è facile decidere di scegliere il tipo di mutuo a tasso fisso o variabile in quanto si sceglie in base alle esigenze del mutuatario. In alternativa è possibile scegliere un finanziamento online per coloro che sono esperti e che hanno una certa dimestichezza con questo tipo di tecnologia.continua

Gen
14

Tasso del Mutuo Fisso e Variabile

Richiedere un mutuo comporta anche una spesa mensile che può essere di un certo rilievo se il mutuo che si è richiesto alla banca è di una somma consistente. Firmando il contratto di prestito si accettano le condizioni di risarcimento del prestito in rate mensili con un certo tasso di interesse con una percentuale variabile.

Esistono tassi fissi e tassi variabili per prestiti, mutui e finanziamenti ciascuno con condizioni differenti che variano anche le modalità di restituzione della somma richiesta. Consigli su come scegliere un mutuo con tasso vantaggioso sono offerti dagli esperti della finanza e dai consulenti finanziari delle banche che oltre a consigliare il miglior tasso per i mutui ti aiuta a scegliere quello a te più conveniente.continua

Gen
14

Tassi del Mutuo per la Prima Casa

L’interesse primario delle giovani coppie, ma anche delle famiglie e single che intendono acquistare la prima casa è quello di conoscere preventivamente i costi di aperture e di chiusura del mutuo, nonchè i tassi di interesse del mutuo in questione. La necessità di ottenere un mutuo per la prima casa garantisce una sicurezza in più per il nostro futuro e per quello dei nostri figli e ci permette anche di ottenere una elevata fonte di reddito nel caso in cui decidessimo di affittare o vendere la casa in questione o appartamenti della stessa.

A ostacolare progetti ambiziosi come questi sono il costo della vita e le spese economiche che mensilmente dobbiamo sostenere che sgonfiano il nostro portafoglio e che potrebbero distruggere i sogni e le idee che ci siamo fatti per i figli o per i nostri cari al fine di garantirgli un futuro con una casa intestata a loro.continua