Finanziamenti Agevolati

Qualora nasca l’intenzione di voler accedere ad un finanziamento risulta utile verificare se si possiedono i requisiti per poter beneficiare dei finanziamenti a tassi agevolati. Si tratta di particolari tipi di aiuti caratterizzati dal fatto che il tasso di interesse applicato sul capitale dato a prestito è molto basso rispetto ad un normale finanziamento e quindi costituisce un vantaggio da non sottovalutare per chi lo sceglie.

Di finanziamenti agevolati ne esistono a livello comunitario, nazionale, regionale, ma è possibile trovare banche ed istituti di credito che rilasciano prestiti a tassi inferiori. Come per i finanziamenti a fondo perduto anche in questo caso vengono concessi a soggetti che intendono avviare attività produttive o per ristrutturare e consolidare aziende già in essere.

Questo porta il finanziamento agevolato ad essere considerato uno strumento vantaggioso in quanto può aiutare in modo sostanziale un’azienda che momentaneamente si trova in lieve difficoltà economica e dargli la possibilità di investire per aumentare la produttività.

Il Tasso Agevolato

Ma nell’ambito del tasso agevolato è possibile trovare spazio anche per donne, giovani, per creare occupazione, per settori situati in aree economicamente svantaggiate, settori dediti all’agricoltura, alla pesca, all’artigianato, per la ricerca e l’innovazione. I soldi ricevuti a titolo di finanziamento, oltre che da piccole e grandi imprese, possono essere utilizzati anche da privati per acquistare macchinari, per l’acquisto di beni immobili, per la loro ristrutturazione, per gli studi dei più giovani.

Per verificare che esistano prestiti a tassi convenienti occorre fare riferimento alle numerose leggi statali emanate per i diversi settori sopracitati: nelle disposizioni si troveranno elencate le condizioni necessarie per poter ottenere i finanziamenti, le modalità da seguire per presentare l’apposita domanda, l’entità massima del finanziamento agevolato che si concede, le modalità i modi di erogazione del prestito e quelle relative all’eventuale rimborso.

Finanza Agevolata a Regioni

Per quanto riguarda i finanziamenti di matrice comunitaria, questi vengono erogati da istituti della comunità europea attraverso gli stati nazionali che quindi ne assumono la gestione. Anche le regioni, con appositi bandi pubblicati nei bollettini regionali erogano prestiti agevolati nei più svariati settori ma avendo riguardo a categorie particolari anche in relazione alla collocazione de territorio regionale ed in ambiti non coperti dagli aiuti comunitari e statali.

I finanziamenti che vengono concessi possono essere a breve, a medio e a lungo termine; viene definito il tasso agevolato applicato alle operazioni che si pongono in essere; di norma gli investimenti ammissibili sono quelli relativi all’attività che si esercita; può essere apposto un limite massimo entro cui devono contenersi le spese; il bando può prevedere un periodo di pre ammortamento; sono indicate le modalità di restituzione del capitale e degli interessi e la loro periodicità; sono stabilite le zone in cui effettuare gli investimenti e il periodo di tempo entro cui essi devono essere realizzati; si forniscono indicazioni sul modo con cui il prestito sarà erogato e l’eventuale documentazione a cui è tenuto il beneficiario.

Può essere utile, anche per preparare la documentazione, farsi sostenere da un consulente apposito, il cui costo, normalmente, è previsto come ammissibile all’agevolazione.