Finanza Agevolata

La materia delle agevolazioni fiscali comprende una varietà di sconti fiscali previsti dal nostro ordinamento, in primo luogo, tributario: innanzitutto esistono degli abbuoni fiscali già al momento in cui percepiamo il reddito. Infatti il decreto Irpef stabilisce che sia il lavoratore dipendente che quello autonomo che coloro che percepiscono redditi da pensione hanno diritto ad una detrazione fiscale, legata all’ammontare a al tipo di compenso, dal reddito appunto che percepiscono.

Ancora il percettore beneficia di detrazioni se ha a suo carico coniuge e che non possiedono un reddito. Sempre in materia di Irpef altre detrazioni sono applicate quando si sostengono spese per farmaci, per cure mediche e per l’assistenza sanitaria; qui si ha diritto al 19% di quanto si è speso su somme che superano 129,11 euro. Importanti sono anche i benefici fiscali per l’acquisto della prima casa. In questo caso è necessario che il bene immobile sia non di lusso secondo i dettami del ministero delle finanze; che sia ubicato nel Comune dove l’acquirente ha la propria residenza o comunque che intende stabilirla entro 18 mesi dall’acquisto, oppure nel Comune in cui l’acquirente svolge la propria attività.

Se si tratta di cittadino italiano residente all’estero l’immobile può trovarsi in qualsiasi comune italiano. L’agevolazione consiste nella riduzione dell’Iva dal 10 al 4% qualora si acquisti l’immobile da una impresa costruttrice che abbia finito i lavori da non più di 4 anni e dal pagamento dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale di 168 euro ognuna; qualora invece di acquisti da un soggetto privato verrà applicata l’aliquota dell’imposta di registro del 3 per cento anziché del 7 e l’imposta ipotecaria di 168 € al posto del 2% e l’imposta catastale fissata anch’essa a 168 € contro l’1%.

Altra agevolazioni fiscale riguarda l’effettuazione di interventi di risparmio energetico. Si tratta dell’esecuzione su edifici già costruiti che consentono di raggiungere un coefficiente di prestazione energetica per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori fissati dalla legge. Svolgendo tali lavori si ha diritto alla detrazione del 55% delle spese sostenute entro un limite massimo di spesa di 181.818,18 euro. Anche per interventi di edifici già esistenti che tocchino le strutture opache orizzontali, ossia coperture e, pavimenti, verticali, finestre inclusi gli infissi, delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno o verso vani non riscaldati, che rispettano i requisiti di dispersione di calore, richiesti dalla legge in relazione alle singole zone climatiche.

L’agevolazione consiste ancora nella detrazione del 55% delle spese sostenute entro un limite massimo di spesa di 109.090,91 euro. Installando pannelli solari su costruzioni esistenti che siano tali da produrre acqua calda per usi domestici o industriali, si beneficia della detrazione del 55% delle spese effettuate fino al limite di 109.090,91 euro. Sempre una detrazione pari al 55% delle spese sostenute, però col limite di euro 54.545,45, spetta a chi sostituisce, ma non a chi installa ex novo, impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti dotati di caldaie a condensazione oppure con pompe di calore ad alta efficienza o impianti geotermici a bassa entalpia. Una detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute viene applicata a chi svolge su immobili interventi di eliminazione di barriere architettoniche, quali ascensori e montacarichi, sostituzione di gradini con rampe scivolo.

  • Agevolazioni FinanziamentiAgevolazioni per Finanziamenti Quante coppie oggi, giovani che siano, cercano un finanziamento agevolato per l’acquisto della prima casa o di spese straordinarie per la ristrutturazione edile? Sono ormai in un numero elevato e se non si sceglie il giusto finanziamento per le proprie esigenze, e presso la giusta banca, si rischia di non trovare l’offerta così […]
  • Agevolazioni Finanziamenti a Lavoratori e Imprese Il periodo di congiuntura che sta attraversando l’intero settore economico ha come conseguenza una stretta nel rilascio da parte di enti preposti alla concessione di prestiti e finanziamenti, che richiedono maggiori garanzie rispetto a quanto avveniva pochi anni fa. Per questo devono intervenire organi di governo appositi che inducano […]
  • Fondo PerdutoFinanziamenti a Fondo Perduto per Imprese A differenza di altri tipi di prestiti il finanziamento a fondo perduto gode di una particolare caratteristica molto accattivante: il denaro ricevuto non deve essere restituito così come non è previsto restituire alcun tipo di saggio di interesse. Tale tipo di agevolazione risulta quindi particolarmente ambito dalla popolazione, e per […]
aaaaa
aaaaa
5 / 5 stars